Nomfup

Only connect

Posts Tagged ‘John Podesta

Il ritorno di Podesta

L’ultimo incarico ufficiale alla Casa Bianca risaliva ai tempi in cui è stato chief of staff del Presidente Bill Clinton. Ma – e c’era da aspettarselo – di uno come John Podesta l’amministrazione Obama ha bisogno come il pane, in tempi di popolarità bassa e difficile navigazione al Congresso.

Così Podesta torna, consigliere speciale del Presidente che, nelle prossime settimane, perderà un altro pezzo forte del suo staff come Pete Rouse. Podesta ha già lavorato con Obama, guidando il suo primo transition team nel 2008.

Written by nomfup

dicembre 10, 2013 at 6:52 am

Pubblicato su Uncategorized, USA

Tagged with ,

Il derby albanese della Terza Via

leave a comment »

Domani si vota in Albania, ma lo scontro – il solito – tra Sali Berisha e il socialista Edi Rama, favorito, non riguarda solo Tirana.

I due campi, infatti, hanno arruolato fior di consulenti e testimonial per la loro campagna elettorale. Berisha conta tra i suoi consiglieri internazionali il Podesta Group di John Podesta, influente ex-chief of staff di Bill Clinton e capo della prima transizione di Obama. Con Rama, invece, addirittura Tony Blair, in un inedito derby della Terza Via tra clintoniani e blairites (già, della partita al fianco dell’ex-sindaco di Tirana ci sarebbe anche Alastair Campbell, il più stretto collaboratore dell’allora premier britannico).

Per la campagna elettorale, Rama si è fatto arrivare perfino l’endorsement di Igli Tare da Roma (notare le immagini dell’Olimpico e della Lazio).

E pure Roberto Benigni e la sua lectio magistralis sulla Costituzione è finita arruolata nel materiale di propaganda della campagna di Rama.

Written by nomfup

giugno 22, 2013 at 7:01 PM

CAFonal

with one comment

Modellato esattamente sull’ultraliberal Center for American Progress, nasce il Center for American Freedom, la versione conservatrice del think tank creato da John Podesta. Lo scoop è di Ben Smith (Politico, Buzzfeed) che rivela come a guidare il CAF saranno Michael Goldfarb e Matthew Continetti, ex-Weekly Standard. Sarà dotato di una war room e di un suo house organ online:

Continetti has already hired a staff on a scale that will make an immediate impact on the Washington media scene. They include Bill Gertz, a veteran Washington Times defense national security writer, and the Washington Jewish Week’s Adam Kredo, a well-sourced beat reporter with a reputation for neutrality. The Beacon has also poached Andrew Stiles from National Review online; CJ Ciaramella from The Daily Caller; Patrick Howley from the American Spectator; and Sonny Bunch, a former Weekly Standard and Washington Times writer now at the lobbying and corporate public relations firm Berman & Co.

Written by nomfup

gennaio 5, 2012 at 5:22 PM

Esce Podesta

leave a comment »

Con Hillary Clinton (foto tratta da Zimbio)

Cambio ai vertici del Center for American Progress, il più potente gruppo di pressione e riflessione della galassia liberal americana: via John Podesta, l’ex-chief of staff di Bill Clinton, che resterà come presidente “non-executive”, dentro Neera Tanden. Un cambio di stagione all’insegna della continuità (Tanden era COO del CAP).

Written by nomfup

ottobre 25, 2011 at 7:54 am

What’s Left?

leave a comment »

Left behind

Il summit annuale organizzato da Policy Network, la Progressive Governance Conference, si tiene quest’anno a Oslo. Padroni di casa i socialdemocratici di Jens Stoltenberg. Per lanciare l’iniziativa, che un tempo radunava Bill Clinton e Tony Blair, il network fondato da Peter Mandelson ha realizzato un sondaggio sullo stato del centrosinistra europeo, da meditare. In Norvegia domani e dopodomani (qui il programma) ci saranno Ed Miliband e Jose Luis Zapatero, Helle Thorning Schmidt e George Papandreou (per l’Italia parteciperà Enrico Letta del Partito Democratico).

Written by nomfup

Maggio 11, 2011 at 5:38 am

Robe di Cap

leave a comment »

Palmieri

La nuova presidente del Center for American Progress Action Fund, l’organizzazione gemella del CAP di John Podesta, è Jennifer Palmieri. Piani e progetti per il ciclo delle presidenziali di questo colosso democratico su Politico.

Written by nomfup

aprile 13, 2011 at 4:23 PM

Cavalieri neri

with one comment

Charles Koch

La “vasta cospirazione della destra” esiste, pare. E il Center for American Progress di John Podesta è venuto in possesso della lista completa dei cospiratori.

David Koch

Che si incontrano in posti esclusivi, con opinion-leaders della destra radicale americana come l’immancabile Glenn Beck.

Beck is back

Ne scrive il New York Times, che tiene d’occhio i famigerati fratelli Koch, grandi elettori della right Nation ed anfitrioni della riunione segretissima, ssshhh.

Written by nomfup

ottobre 21, 2010 at 5:17 am

Rahm wasn’t built in a day

leave a comment »

Pete Rouse al posto di Emanuel?

Il punto su chi va e chi viene nella amministrazione Obama – tra consiglieri economici che lasciano, capi dello staff che ambiscono a diventare sindaci, vecchie glorie che si riaffacciano – lo fanno benissimo Anne Kornblut e Scott Wilson sul Washington Post.

Update:

Secondo la CBS se ne va in primavera anche David Axelrod. Ouch.

Written by nomfup

settembre 23, 2010 at 2:18 PM

La strana coppia

leave a comment »

Sulle pagine del Washington Post un’insolita alleanza a sostegno delle unioni gay.

Podesta con Bill Clinton

Quella tra il democratico John Podesta, l’ex-chief of staff di Bill Clinton e architetto della transizione di Barack Obama, fondatore del Center for American Progress, e il libertario Robert Levy del Cato Institute.

Written by nomfup

giugno 8, 2010 at 4:13 PM

Podestra

leave a comment »

Come cambiano le stagioni! Quando nacque il democratico Center for American Progress si ispirò ai grandi think-tank repubblicani come la Heritage Foundation per rimettere in piedi il progetto progressista negli anni dell’era Bush.

American Progress

Oggi accade il contrario; e cioè che il pensatoio di John Podesta sia diventato il modello cui guardare per far ripartire l’offensiva GOP nei confronti della amministrazione Obama.

Indeciso

L’articolo di Matt Bai sul New York Times, al solito, è tutto da leggere.

Written by nomfup

febbraio 20, 2010 at 6:03 PM