Nomfup

Only connect

Posts Tagged ‘Fiorello

Lo spot di Fiorello

with one comment

Gira molto in tv lo spot del Ministero del Lavoro realizzato da Fiorello. Lo showman ha collaborato a titolo gratuito, avverte il dicastero di Elsa Fornero. Ma la heavy rotation della pubblicità istituzionale in piena campagna elettorale magari si presterà a qualche polemica. Ma davvero qualcuno può pensare che Fiorello – tra l’altro, in una inconsueta versione dalemiana, con tanto di baffo – faccia campagna per Mario Monti?

Written by nomfup

gennaio 17, 2013 at 5:36 PM

Facciamoci del male

leave a comment »

Written by nomfup

dicembre 9, 2012 at 12:50 PM

Pubblicato su Italia

Tagged with ,

Così ridevano

with one comment

 

E se gli anni ’80 non fossero stati solo quella roba là? Brevi cenni per una riabilitazione di quello che è restato della stagione dei deejay. Fiorellismo, jovanottismo, fabiovolismo analizzati da Giovanni Cocconi su Europa. Segue dibattito su egemonia e berlusconismo.

Written by nomfup

gennaio 27, 2012 at 9:21 am

Botta di vita

with one comment

 

Oggi all’Unità con Maddalena Loy (grazie). A ragionare su Twitter, politica e dintorni.

Piccolo spazio pubblicità

leave a comment »

Written by nomfup

febbraio 15, 2011 at 2:29 PM

Pubblicato su Italia

Tagged with ,

Videocracy

leave a comment »

Non c’è partita.

Couch Potato

Per capire l’Italia, la tv, la politica e cosa significhi la democrazia diretta bisogna leggere questa bella intervista di Alessandra Comazzi della Stampa alla sig.ra Gabriella Bosio, arpista e campione Auditel per 15 anni:

Ha contribuito al successo di chi? «Del caso Franzoni. Ero una fan assoluta della vicenda, la guardavo dovunque la trovassi. Non male neanche Erica e Omar». Fiction? «Mai». Fiorello? «Non l’avevo capito, credevo ancora fosse stupido, così me lo sono perso». Panariello? «Mai visto». I reality? «Mai visti». Telefilm? «Il tenente Colombo». Festival di Sanremo? «Un pezzetto ogni anno. Di più la finale di Miss Italia. Insomma, io li ho informati subito del mio rapporto con la tv: a colazione sento la radio; a pranzo vedo tre tg; ma ho fatto alzare l’audience della “Prova del cuoco” con la Clerici, ai tempi, di Fazio prima che esplodesse. La sera guardo l’informazione». E Vespa? «Per la Franzoni e Novi Ligure, poi meno». A chi abbassava l’audience? «Quando spuntavano Belpietro, Giovanardi, Ghedini, zàc, li toglievo immediatamente».