Nomfup

Only connect

Posts Tagged ‘Big Data

Un po’ di sano terrorismo psicologico

leave a comment »

Sui dati. Si fa per dire.

Annunci

Written by nomfup

luglio 11, 2013 at 9:25 am

Pubblicato su Europa

Tagged with

Goff Club

leave a comment »

Teddy Goff, materiali su campagna di Obama e Big Data, per il weekend degli impallinati.

Written by nomfup

giugno 15, 2013 at 11:27 am

Pubblicato su USA

Tagged with ,

Il mondo secondo Harper

leave a comment »

Interessante faccia a faccia australiano con Harper Reed sui temi della campagna elettorale, hacker, Big Data.

Written by nomfup

giugno 12, 2013 at 11:02 am

Pubblicato su USA

Tagged with , ,

Reed my lips

leave a comment »

Prendetevi venti minuti per guardare presentazione e Q&A con Harper Reed, il capo del settore tecnologico della campagna di Barack Obama.

Oh, sì, di lui abbiamo parlato in diverse occasioni (e vale la pena di comprare Wired di questo mese per leggersi un’altra intervista di Serena Danna con lui). (la foto è presa dal Photostream di Harper su Flickr)

Written by nomfup

febbraio 2, 2013 at 6:44 pm

Il partito del Presidente

leave a comment »

Comandante in Capo

Dimenticatevi di Obama for America, il braccio elettorale che ha portato alla rielezione del presidente democratico. D’ora in poi, come ha rivelato il Los Angeles Times, si chiamerà Organizing for Action (stesso acronimo, OfA) e sarà quella che in gergo tecnico viene denominata una 501(c)4, una associazione non-profit a scopi sociali che presenta i vantaggi fiscali di non avere l’obbligo di rendere noti i finanziatori e di poter raccogliere fondi senza un tetto fissato.

Già nel 2008, la campagna elettorale si era tramutata in un veicolo solo parzialmente autonomo, Organizing for America, vissuto come un doppione dall’establishment del Partito democratico americano e prematuramente pensionato per evitare polemiche.

Oggi in Organizing for Action sono coinvolti tutti i protagonisti principali della campagna di Obama, da Jim Messina (che lo guiderà) al suo ex-portavoce Robert Gibbs, dalle sue strette collaboratrici Stephanie Cutter, Jennifer O’Malley Dillon e Julianna Smoot a Jon Carson, fino a poche ore fa all’ufficio per l’impegno comunitario della Casa Bianca e oggi in predicato di diventare il direttore esecutivo di OfA (ma ci saranno anche Erik Smith, un top fundraiser democratico come Frank White e, naturalmente, David Plouffe).

Il suo tesoretto sarà costituito dalla formidabile capacità di raccolta soldi espressa dalla campagna di Obama, dalla prossimità con il Presidente in carica, dai Big Data, l’immenso tesoro digitale di indirizzi e mail su cui è stata costruita la vittoria dello scorso novembre. Quasi un partito nel partito che potrà rivelarsi decisivo nelle corse per il mid-term e che, probabilmente, sarà l’embrione della futura presenza – politica? – di Obama nella vita pubblica a stelle e strisce. (h/t: Gianluca Di Tommaso)

Written by nomfup

gennaio 19, 2013 at 11:37 am

Reeding

with one comment

Ancora Harper Reed, il guru digitale della campagna di Barack Obama. (h/t: Giorgio Vezzosi)

Written by nomfup

gennaio 16, 2013 at 2:14 pm

Pubblicato su USA

Tagged with ,

An englishman in Chicago

leave a comment »

Non c’erano solo smanettoni americani e nerd di Chicago nella campagna di Barack Obama. Ma anche un inglese, 33enne, anche lui proveniente da Blue State Digital: Matthew McGregor, tifosissimo del Norwich, in capo alla unità di risposta rapida del team del presidente. La sua presenza a Chicago sta facendo molto riflettere i più svegli nel Labour su come Big Data dovrà diventare il cuore della prossima sfida elettorale anche a Londra.

Written by nomfup

dicembre 29, 2012 at 1:39 pm